LA PARROCCHIA


Gennaio 2023
Mese della Pace

In questo mese dedicato come ogni anno al tema della pace vogliamo vivere con i ragazzi e le loro famiglie, una giornata dedicata al messaggio della pace di Papa Francesco: “nessuno si può salvare da solo”.

Quando?  Domenica 22 gennaio

E già il ritrovarci per questa giornata è segno che abbiamo accolto l’invito a camminare insieme.

Momento importante sarà la celebrazione eucaristica (ore 10.30): la pace è dono di Dio, e non vogliamo vivere un momento di ascolto e di preghiera per invocare questo dono.   Nel pomeriggio poi abbiamo invitato i ragazzi a giocare in oratorio (un torneo memory); un gioco preparato durante l’incontro di catechesi di ragazzi.

In questo mese poi ci ritroveremo per celebrare la ‘festa della S. Famiglia di Nazaret’ (29 gennaio): occasione per vivere una giornata di festa con le nostre famiglie (nelle locandine il programma della giornata).  E martedì 31 gennaio la festa del patrono degli oratori: S. Giovanni Bosco.


Messaggio da Sua Santità Francesco per la LVI giornata mondiale della Pace

Nessuno può salvarsi da solo.
Ripartire dal Covid-19 per tracciare insieme sentieri di pace

 «Riguardo poi ai tempi e ai momenti, fratelli, non avete bisogno che ve ne scriva; infatti sapete bene che il giorno del Signore verrà come un ladro di notte» (Prima Lettera di San Paolo ai Tessalonicesi 5,1-2). 1. Con queste parole, l’Apostolo Paolo invitava la comunità di Tessalonica perché, nell’attesa dell’incontro con il Signore, restasse salda, con i piedi e il cuore ben piantati sulla terra, capace di uno sguardo attento sulla realtà e sulle vicende della storia. Perciò, anche se gli eventi della nostra esistenza appaiono così tragici e ci sentiamo spinti nel tunnel oscuro e difficile […]


LA PROPOSTA PASTORALE 2022/2023:
“KYRIE ALLELUIA AMEN”  –  SULLA PREGHIERA

Il nostro Arcivescovo ci chiede di riflettere sulla preghiera, nelle sue molteplici forme, nel suo grande mistero: «ho l’impressione che sia una pratica troppo trascurata da molti, vissuta talora come inerzia e adempimento, più che come la necessità della vita cristiana, irrinunciabile come l’aria per i polmoni». “KYRIE ALLELUIA AMEN” è la proposta per il prossimo anno pastorale della nostra diocesi.

«Abbiamo bisogno di riflettere sulla preghiera per comprendere il significato, l’importanza, la pratica cristiana, in obbedienza a Gesù, nostro Signore, modello e maestro di preghiera. Abbiamo bisogno di pregare, di metterci alla presenza del Signore per ascoltare la sua Parola, aprirci al dono del suo Spirito.»

Con queste parole l’Arcivescovo di Milano introduce la Proposta pastorale 2022-2023, incentrata sull’importanza, sul significato e sulla pratica della preghiera. Partendo dall’insegnamento del cardinale Martini e dalle parole di papa Francesco, l’arcivescovo Delpini invita tutti i fedeli a riscoprire l’essenzialità della preghiera, in comunità e in famiglia, e a pregare in modo non formale ma col cuore, in particolare per la pace e per le vocazioni.





IN PRIMO PIANO

Ordinati i preti 2021: «Abbiate un cuore limpido, un pensiero libero»

In Duomo, l’Arcivescovo ha conferito le Ordinazioni presbiterali a 14 nuovi sacerdoti, 10 diocesani e 4 del Pime. «Siate sinceri con voi stessi, non cercate il consenso a prezzo di compromessi, la popolarità come uno scopo»


Lettera del Santo Padre Franceso agli sposi

Cari sposi e spose di tutto il mondo!

In occasione dell’Anno “Famiglia Amoris laetitia”, mi rivolgo a voi per esprimervi tutto il mio affetto e la mia vicinanza in questo tempo così speciale che stiamo vivendo. Sempre ho tenuto presenti le famiglie nelle mie preghiere, ma ancora di più durante la pandemia, che ha messo tutti a dura prova, specialmente i più vulnerabili. Il momento che stiamo attraversando mi porta ad accostarmi con umiltà, affetto e accoglienza ad ogni persona, ad ogni coppia di sposi e ad ogni famiglia nelle situazioni che ciascuno sta sperimentando.


Altre notizie

Back to Top